Sabato 9 giugno 2018 – Presentazione alla Real Fonderia – Palermo

In seguito al grande successo ottenuto durante l’anteprima della presentazione, abbiamo il piacere di invitarvi il sabato 9 giugno 2018 alle 16.00 alla Real Fonderia a Palermo.

 

Il luogo:

La scelta della Real Fonderia non è casuale: fa parte dei numerosi luoghi palermitani simbolici che raccontano la Seconda Guerra Mondiale ed è stata quasi completamente distrutta dai bombardamenti.

La data:

Spesso dimenticato, spesso in secondo piano, lo sbarco in Sicilia è stato uno dei più importanti eventi della Seconda Guerra Mondiale: per la prima volta gli eserciti Alleati mettono piede sulla Fortezza Europa. L’operazione Husky comincia il 9 luglio del 1943.

Da quel momento cambia il volto della guerra, cambia il volto dell’Europa.

In questi giorni c’è un altro anniversario importante. È l’anniversario dell’Operazione Corkscrew (cavatappi): invasione delle isole di Lampedusa e Pantelleria, un mese di battagglia tra britanici e italiani dal 9 maggio al 13 giugno 1943.

L’operazione Corkscrew fa parte delle numerose operazioni preventive necessarie all’operazione Husky. Pantelleria dispone di un porto e di un aeroporto che poteva diventare una base d’appoggio per il vicino sbarco in Sicilia.

L’isola di Pantelleria è un obiettivo importante per la conquista dell’Europa: dispone di un grande aeroporto. Un aeroporto eccezionale dove si trova un hangar molto particolare: un hangar costruito sotto la montagna.

Hangar Nervi. Aeroporto di Pantelleria.

Quest’opera fantastica si chiama “Hangar Nervi”, dal nome del suo creatore: Pier Luigi Nervi.

A volte sopranominato “il poeta del cemento armato”: Pier Luigi Nervi è colui che ha realizzato anche le cisterne sotto il parco della Favorità.

 

Il progetto:

Il progetto propone la creazione di un grande museo internazionale a Palermo nel Parco della Favorita.

Gli spazi già esistono: le grandi cisterne della Marina Militare costruite da Pier Luigi Nervi durante le fasi di preparazione della Seconda Guerra Mondiale. Sono sotto il nostro parco da più di 75 anni.

Sono spazi ipogei, oggi inutilizzati, di dimensioni faraoniche che possono diventare luoghi di memoria: luoghi che raccontano la storia.

 

 

Informazioni per i giornalisti:

Saremo disponibili sin dalle 16 per darvi maggiori informazioni. Potete scrivere a info@wwiimm.org per ottenere maggiore materiale per la preparazione dei vostri articoli.

 

Vi aspettiamo il 9 giugno alle 16.30.

Lascia un commento